Audi A1 Clubsport Quattro: come doveva essere. 

Correva il 2011 quando al Wörthersee venne presentata l’ A1 Clubsport Quattro, che oggi conosciamo come A1 Quattro, ed era diversa da quella che poi venne prodotta in 333 esemplari…molto diversa.  

 

Il propulsore era un 2.5 TFSI, montato anche su RS3 e TTRS, da ben 503 cavalli e 660 nm di coppia ( disponibile dai 2500 ai 5300 giri). Questo abbinato ad un cambio manuale a 6 rapporti e alla trazione integrale permanente con ripartizione 50/50.  

 

Cerchi in lega da 19″ pollici con gomme 255/30, impianto frenante carbo ceramico, e assetto ribassato. Ma la vera chicca era all’ interno; il divano posteriore era stato eliminato per ridurre il peso ed i normali sedili imbottiti sostituiti da dei Recaro a guscio.  

 

Le prestazioni dichiarate dalla casa erano semplicemente mostruose per una city-car come questa: 0-100 in 3.7 secondi e 0-200 in 10.9 secondi.  

    

La Clubsport rimase solo una concept e nacque la A1 quattro, anch’essa molto intrigante e potente ma ben lontana dalla belva che avrebbe potuto essere.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...