Gumpert Apollo S.

Oggi ho deciso di parlarvi di una vettura che, secondo il mio modesto parere, è una delle più incredibili e selvagge supercar dei nostri tempi: la Gumpert Apollo S.
La Gumpert sportswagenmanufactur fu fondata da Roland Gumpert, ex ingegnere della divisione “RS” dell’ Audi, nel 2002 con l’ intento di creare una macchina mai vista prima. L’ idea del padre della Apollo era quella di creare un’ automobile dalle prestazioni incredibili e paragonabile alle vetture da competizione, ma targata e dotata di tutti i comfort necessari per l’ uso stradale. “Una vettura con cui percorrere la strada dalla casa alla pista, in grado di competere con auto create per le gare”, con questa frase il Sig. Gumpert voleva darci un’ idea delle potenzialità della sua creatura.
Il cuore pulsante della Apollo è un 4.2 V8 biturbo, derivato da quello della Audi RS6 C5, modificato e potenziato ulteriormente fino a 750 cavalli e 900 nm di coppia. L’ intento degli ingegneri della casa tedesca non era semplicemente quelli di creare una vettura estremamente veloce, ma anche di renderla incredibilmente divertente da guidare e affidabile.
Per ovviare ai problemi di peso è stata usata la fibra di carbonio insieme a materiali pregiati e leghe leggere tra cui l’ alluminio, il risultato vede il peso della Gumpert arrivare a soli 1.200kg. Un peso così contenuto, unito ai suoi 750 cavalli, la portano ad avere un rapporto peso/potenza di 1.6 CV/KG. Questo dato da solo potrebbe raccontare la supercar tedesca, un rapporto uguale a quello della Bugatti Veyron SS, la vettura stradale più veloce in circolazione ( 1200 cavalli).
I potenziali acquirenti hanno la possibilità di scegliere tra tre diversi tipi di cambi; un cambio sequenziale derivato dai modelli da corsa, un cambio manuale a 6 rapporti e un cambio automatico, meno impegnativo, con i paddle al volante.
Inoltre ogni Apollo é dotata di telaio tubolare e sospensioni regolabili.
I dati dichiarati dalla casa sono estremamente significativi: velocità massima di 360KM/H e scatto da 0 a 200 KM/H in soli 8.8 secondi.
Per portarvi a casa un gioiellino del genere sono necessari circa 550.000€, tasse escluse.

Personalmente trovo che questa vettura sia il punto di arrivo di ogni vero appassionato, che abbia la possibilità di portarsi a casa un gioiello del genere. Un’ auto con equipaggiamenti da vera pistaiola, motore infinito e potenza bruta, trazione posteriore e cambio sequenziale. Forse non sarà la più bella o la più adatta ad essere parcheggiata tra le vie del quadrilatero della moda, ma sarà certamente una di quelle che vi stamperà un sorrisone in faccia dopo averla provata tra i cordoli di qualche pista e che non vi farà mai rimpiangere di non aver acquistato auto più blasonate.

20140714-184550-67550595.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...